La Strada Dritta

Storico / Durata 100'
Cast artistico

Ennio Fantastichini
Giorgio Marchesi
Anita Caprioli
Carmine Recano

E’ il 1956, l’Italia sta uscendo faticosamente dal periodo della ricostruzione dopo che la seconda guerra mondiale ha distrutto buona parte del territorio e l’intero apparato industriale. L’idea di costruire una strada dritta che potesse unire il nord e il sud del paese sembra a tutti un’impresa impossibile.
Pochi soldi, scarsa esperienza, ma l' ingegnere Fedele Cova, amministratore delegato della Società autostrade, é convinto di potercela fare insieme ad un gruppo scelto di professionisti.
Per otto anni un esercito di uomini lavora con grande determinazione e professionalità trasformando il sogno in realtà. La loro è una storia piena di coraggio, creatività, audacia.
A dispetto dello scetticismo generale, vengono costruiti 113 viadotti sospesi, 572 cavalcavia, 38 gallerie, 57 raccordi. In totale 755 chilometri di strada da Milano a Napoli.
E’ il 4 ottobre 1964 quando l’ AUTOSTRADA del SOLE, simbolo di modernità e dell'unità d'Italia, viene
inaugurata.Tutto realizzato in soli otto anni e con tempi di consegna anticipati, un record assoluto, il cui risultato viene considerato non solo un’impresa leggendaria, ma anche un’opera d’arte, tanto che ai progetti e ai plastici dell’Autostrada del Sole fu dedicata nel 1964 una mostra al MOMA di New York.

Cast tecnico
Regia: Carmine Elia
Soggetto e Sceneggiatura: Sandro Petraglia, Fidel Signorile
Direttore della fotografia: Federico Schlatter
Fonico: Alessandro Rolla
Montaggio: Lorenzo Fanfani
Scenografia: Marco Belluzzi
Costumi: Enrica Biscossi
Casting: Teresa Razzauti
Produttore Esecutivo: Antonella Iovino
Produttore Rai: Giusi Buondonno
Prodotto da: Maurizio Tini Per Cattleya
Emittente: Rai


Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza cookie tecnici ed analitici e di profilazione di terza parte. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o vuoi negare il consenso all'uso dei cookie clicca qui.